3 F-35 = 181milioni

3 F-35 = 181milioni

 
 
 

F35C’è un’Italia sull’orlo del baratro. Un’Italia che non ha soldi, che non ha gas, che non ha lavoro e che non ha credito. Un’Italia che fatica a far quadrare i conti, che taglia sulla cultura, sulla scuola, sui salari.

E poi c’è un’altra Italia. Un’Italia che, chissà come, i soldi riesce a trovarli. Riesce a trovarli e riesce a spenderli con una facilità incredibile. 181 milioni di euro, per la precisione.

181 milioni investiti per creare posti di lavoro, forse. 181 milioni spesi per migliorare i servizi, per le infrastrutture, per il turismo, diranno alcuni.

No. Niente di tutto questo. 181 milioni sono stati impiegati per acquistare degli aerei militari. Tre caccia F35, che non creeranno peraltro nessun posto di lavoro e la cui spesa che potrebbe lievitare ancora, visto che non è chiaro se la somma comprenda anche i costi di progetto.

Secondo Osservatorio Iraq, gli esponenti della campagna “Taglia le ali alle armi”, promossa dalla Tavola della PaceSbilanciamoci e dalla Rete Italiana per il Disarmo, si sono detti sconcertati per la fumosità dei dati presentati a riguardo del programma Joint Strike Fighter dei caccia F-35. Un programma a cui l’Italia partecipa, ma con modalità e capitali non chiaramente definiti, con cifre poco chiare e che sembrano essere in costante crescita.

La crisi italiana non sembra colpire le spese miliari, che vengono ancora tenute sotto una cortina di fumo, di cui non si parla e che tolgono linfa vitale al nostro Paese.

Il Governo ha parlato genericamente di accordi presi, di programmi da rispettare, citando, senza documentare, presunte sanzioni.

Parole sagge, sembrerebbero. Gli accordi sugli F35 vanno rispettati. Sono quelli con i cittadini, con i pensionati e con gli studenti che possono saltare. Loro, tanto, sanzioni al Governo non ne possono dare.

 
grazie
3 F-35 = 181milioniultima modifica: 2012-02-09T16:32:24+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento