nl di micromega

      Newsletter
      3 giugno 2011

Referendum del 12 e 13 giugno: tutti al voto!
Quattro SÌ per liberare l’Italia
di Paolo Flores d’Arcais
Dopo che la Cassazione ha deciso secondo diritto, sarà più difficile per Berlusconi e i suoi accoliti ottenere il “tutti al mare!” che fu già fatale al suo Craxi.

Margherita Hack: No a centrali nucleari in Italia, investire su rinnovabili e solare
“Non è necessario né economico puntare sulla costruzione di centrali nucleari in Italia, ma la ricerca in questo campo va continuata. E’ preferibile sviluppare al massimo la ricerca sulle rinnovabili e migliorare il risparmio energetico”.

Giorgio Parisi: Perchè il nucleare è una scelta sbagliata per l’Italia
“L’energia nucleare è una tecnologia vecchia, costosa e insicura. Invito tutti i cittadini a votare il referendum”.

Mario Tozzi: Tutte le ragioni per votare “Sì” contro il nucleare
GALLO Cassazione e nucleare, giustizia è fatta
TRAVAGLINI Un’altra energia è possibile

Tsunami democratico
PELLIZZETTI
E adesso, povero Grillo?
MARTELLI Se Berlusconi piange, Bagnasco non ride
LA VALLE
La liberazione è vicina
SPINELLI
L’ottimismo dell’intelligenza
FLORES D’ARCAIS
Per non gettare la vittoria
GIULIETTI
E ora un programma comune delle opposizioni
REA
Un napoletano non moderato
SCANZI
Provaci ancora, Gunny De Magistris

Brancaccio: Luci e ombre nella relazione di Draghi
Nella sua ultima relazione annuale da governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, accanto ad un forte appello per «tornare a crescere», ha posto l’accento sulla necessità di perseguire «senza indugi il pareggio di bilancio»: sono politiche fra loro compatibili? Il commento di Emiliano Brancaccio.
DE CECCO
L’euro fa bene alla Germania non alla Merkel

C’era una volta in America di Tommaso De Lorenzis
In “America profonda. Due secoli raccontati da Harlan County, Kentucky” (Donzelli) – incalzante blues di “storia orale” dalla fine del Settecento agli sgoccioli del secolo breve – Alessandro Portelli ci offre un’avvincente controstoria degli Stati Uniti che ne illumina miti e ideologia.
Portelli: “Nella Harlan County la lotta di classe passa per la cultura”

www.micromega.net

 

grazie

nl di micromegaultima modifica: 2011-06-03T14:06:51+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

CHI HA CORROTTO MILLS ALL’INSAPUTA DI BERLUSCONI?

(il titolo è mio)

                                    NL DI MICROMEGA

Il Cavaliere moralizzatore, l’ultima fiction del Regime 
di Paolo Flores d’Arcais
Chi lancerà nei prossimi giorni a reti unificate un solenne e accorato anatema contro i ladri della Casta? Avete sbagliato. Sarà Silvio Berlusconi. Non sganasciatevi, non è una battuta, è la nuova tattica annunciata dal Caimano 

TRAVAGLIO Il corruttore anticorruzione
RODOTA’ Azione civica contro il bavaglio
GIULIETTI La legge ammazza-editori e l’omertà della Mondadori

Don Vito e l’abbraccio mortale tra Stato e mafia di Benny Calasanzio
In “Don Vito” di Massimo Ciancimino e Francesco La Licata, il racconto della vicenda di Vito Ciancimino – uno dei protagonisti più discussi della vita pubblica siciliana e nazionale – illumina quarant’anni di relazioni inconfessabili tra politica e criminalità mafiosa.

L’Europa senza politica di Barbara Spinelli
“Mentre la crisi economica si abbatte sulle società e le democrazie per spezzarle, l’economia continua a essere l’idolo davanti al quale la politica, svuotata dal di dentro, senza timoniere, molto pragmaticamente si adatta”.
COLOMBO
I nuovi crociati del mercato e l’eutanasia del lavoro
PELLIZZETTI Crisi, le (non) strategie della Lega

Ora di religione nei crediti formativi, verso nuove discriminazioni di Maria Mantello
Dal Ministero dell’Istruzione al Consiglio di Stato, ritornano i tentativi di dare credito all’insegnamento della religione cattolica. Resta il baluardo delle sentenze della Corte Costituzionale

CHI HA CORROTTO MILLS ALL’INSAPUTA DI BERLUSCONI?ultima modifica: 2010-05-18T22:04:00+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento