20 marzo per l’acqua pubblica

Tipo:
Data:
sabato 20 marzo 2010
Ora:
14.00 – 19.00
Luogo:
Roma

Descrizione

Il prossimo 20 marzo si terrà a Roma la grande manifestazione nazionale per la ripubblicizzazione dell’acqua come bene comune.

Il concentramento sarà alle ore 14,00 a Piazza Repubblica.
Il corteo seguirà il seguente percorso:
Piazza Repubblica, Via delle Terme di Diocleziano, Via G. Amendola, Via Cavour, Largo Visconti Venosta, Via Cavour, Largo Corrado Ricci, Via dei Fori Imperiali, Piazza Venezia, Via di San Marco, Via delle Botteghe Oscure, Largo di Torre Argentina, Corso Vittorio Emanuele II, Piazza di San Pantaleo, Via della Cuccagna, Piazza Navona arrivo ore 18,00 circa.
Dalle 18,00 alle 19,30 circa, interventi delle realtà aderenti alla manifestazione

Ass. Botteghe del mondo ha aderito alla manifestazione e si augura che molte botteghe del mondo partecipino con forza alla richiesta di un’acqua pubblica, bene comune non mercificabile. E’ diritto inalienabile di ogni uomo l’accesso all’acqua, pulita, indispensabile per la vita.

Abbiamo pensato cosa proporre alle botteghe, oltre alla partecipazione, per chi può, alla manifestazione.
Per cominciare sul sito
http://www.acquabenecomune.org/spip.php?article7254
sono disponibili manifesti, locandine, volantini e altro ancora per sensibilizzare sull’argomento le persone che entreranno in bottega sabato

(ma non solo sabato, la sensibilizzazione e l’informazione deve continuare, il Forum italiano dei movimenti per l’acqua, di cui siamo parte, si è già da tempo mobilitato per organizzare le raccolte firme per il referendum abrogativo che speriamo si svolgerà nei prossimi mesi). Il Forum ci chiede anche di fare pressione presso i comuni per la modifica degli Statuti Comunali ( “il servizio idrico integrato è un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica”)

Tutti i materiali sono stampabili e fotocopiabili in proprio secondo necessità.

Ci viene chiesto anche di fare rete con i comitati locali a favore di una gestione pubblica e partecipativa dell’acqua, per organizzare al meglio la campagna referendaria. Per questo alleghiamo la lista dei referenti regionali che vi invitiamo a contattare perché possiamo muoverci in modo efficace e coordinato.

In bottega potremmo allestire una vetrina “speciale acqua” per il prossimo sabato. Basterebbe svuotare la vetrina ed allestirla solo con qualche brocca di acqua, tappezzando lo sfondo con messaggi sull’acqua, null’altro…. Per attirare l’attenzione dei passanti.
(Attenzione! Alcuni Comuni potrebbero richiedervi il permesso di affissione, semmai consultatevi con i referenti regionali).

Ci ha fatto giungere un messaggio di sprone all’impegno P Alex Zanotelli, che il mondo del commercio equo conosce bene.
Ecco il testo del breve messaggio:
“E’ l’anno del referendum abrogativo della legge Ronchi (19/11/2009), che ha privatizzato i rubinetti d’Italia. Un anno per salvare ‘sorella acqua’ dalle mani dei potentati economico-finanziari, a favore di tutti i cittadini, sopratutto per i più poveri. Le botteghe del mondo non possono non esserci, per informare e coscientizzare tutte le persone che vi passano. Sull’acqua ci giochiamo tutto. E’ questione di vita o di morte per i più poveri: la privatizzazione dell’acqua costerà la vita a milioni tra loro. Ecco perché le Botteghe del mondo non possono mancare a questo storico appuntamento, con un’informazione seria sul perché del referendum abrogativo oltre alla loro consueta campagna educativa sull’uso più sobrio dell’acqua.
Napoli, 28 febbraio 2010 padre Alex Zanotelli”
Per finire ancora una volta i riferimenti web www.acquabenecomune.org
E la richiesta di essere anche noi informati sulle iniziative delle botteghe, per darne risalto nel mondo del commercio equo e fare rete tra noi. Attendiamo quindi a segreteria@assobdm.it le foto, i racconti, le suggestioni … che non mancheremo di inviare anche alla segreteria nazionale del orum Italiano dei Movimenti per l’acqua.
Assobotteghe
www.assobdm.it

CIAO

20 marzo per l’acqua pubblicaultima modifica: 2010-03-18T22:01:45+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento