NL di redattoresociale

Oggi su www.redattoresociale.it  DiRE        n. 521

(Sintesi notizie principali del 12 gennaio 2010)

 

UNA BUSSOLA PER IL SOCIALE

Richiedi la nuova “Guida per l’informazione sociale”, edizione 2010

 

IMMIGRAZIONE – Rosarno, proteste e solidarietà. Anche Oltralpe

“Fuori i migranti, dentro i razzisti”: alcune decine di manifestanti, immigrati e italiani, bloccano la statale 106 ionica davanti al Cie di Sant’Anna di Crotone in segno di solidarietà con gli africani vittime degli scontri di Rosarno. Lo striscione: “Con i migranti solidarietà, fuori i razzisti dalle città”. Prevista, ma non autorizzata dalla Questura, alle 16.30, in piazza Navona, una manifestazione organizzata dalle associazioni antirazziste e dalle comunità migranti, in contemporanea con l’audizione del ministro degli Interni Maroni. Distribuite le “arance insanguinate” raccolte nella Piana. Ai migranti di Rosarno anche la solidarità delle associazioni francesi: 13 organizzazioni promuovono il 14 gennaio davanti all’ambasciata italiana di Parigi una manifestazione contro “i trattamenti inumani e degradanti inflitti agli immigrati di Rosarno” e per esprimere la loro solidarietà ai “lavoratori immigrati vittime di odiosi atteggiamenti razzisti”, “costretti all’esodo”. vai al sito>>

 

 

IMMIGRAZIONE – Rosarno,

“sfruttati ma nessuno se ne occupa”
Loris De Filippi e Alessandra Tramontano, coordinatori di Medici Senza Frontiere, denunciano il continuo stato di abbandono e di sfruttamento degli immigrati stagionali nell’Italia meridionale: “Rosarno è una deriva di imbarbarimento sociale, ma non dobbiamo pensare che sia un caso isolato. Tutti sanno che il 60%-70% delle persone che lavorano nell’agricoltura italiana sono irregolari”. I siti in cui gli stagionali vivevano nella Piana di Gioia Tauro sono ora totalmente vuoti: “Non tutti erano convinti di andarsene, perchè non avevano ancora ricevuto la paga, altri temevano di essere detenute o deportate. Ma gli immigrati erano così spaventati da non avere altra scelta che quella di andarsene”.
Rosarno, l’Oim: “I veri irregolari sono gli italiani”. Secondo le fonti dell’Oim dei 324 trasferiti a Bari, 30-35 persone sarebbero state trasferite nel Cie, mentre 14 uomini con alle spalle un decreto di espulsione sarebbero stati arrestati. Per l’organizzazione “non è un problema di irregolarità, ma di sfruttamento. Considerando che gli stranieri avevano un permesso di soggiorno, si può dire che i veri irregolari sono gli italiani”. E intanto domani un gruppo di rifugiati palestinesi arriva a Riace e Caulonia. vai al sito>>

 

 

IMMIGRAZIONE – Rosarno, la Chiesa e media: “Dai parroci nessuna ambiguità”

Il presidente della comunità di Capodarco dalle pagine del suo blog risponde a Panebianco: “I fatti di Rosarno di cui oggi l’opinione pubblica si occupa e preoccupa, erano ben noti da molto tempo. I prelati e i parroci hanno parlato a sufficienza e senza ambiguità di immigrazione, né hanno da vergognarsi di quanto detto”.

Mons. Schettino: “L’Italia non è razzista”. Il presidente della fondazione Migrantes commenta l’articolo dell’Osservatore romano: “Gli episodi di xenofobia sono legati al disagio sociale. Quelli di Rosarno hanno messo in evidenza la debolezza del sistema di accoglienza e integrazione, una lotta tra poveri che ha sconfitto il più debole, l’immigrato”. vai al sito>>

 

 

 

 

CARCERE – Più misure alternative, meno edilizia: la ricetta delle associazioni
I 500 milioni previsti in Finanziaria per l’edilizia penitenziaria destinati a 10 mila progetti di recupero sociale: lo chiedono Antigone, Arci e Vic per “portare via in modo sistemico le persone che hanno scarsa pericolosità sociale dal sistema penitenziario“. Gonnella: “Costruire nuove carceri è una proposta che in Italia non funziona”. Per le associazioni servono mille educatori e mille assistenti sociali: attualmente sono circa 800 gli educatori e poco più di mille gli assistenti a fronte di una popolazione carceraria di circa 65 mila persone. “L’assunzione permetterebbe di velocizzare le pratiche per accedere alle misure alternative”. Don Spriano: “Il sovraffollamento è l’emergenza, ma occorre ripensare il carcere in sé”.
Alfano: “Chiederò domani in Cdm lo stato di emergenza”. L’annuncio del ministro della Giustizia durante la discussione delle mozioni sulla situazione del sistema carcerario alla Camera. Domani anche la presentazione del piano carcere:  80 mila posti e un incremento di 2000 agenti di Polizia penitenziaria.
 Bologna, continua a gennaio la raccolta per i detenuti della Dozza. Dopo i primi 1200 euro ricavati dalla giornata in piazza Nettuno si estende l’iniziativa di solidarietà “Pane e alfabeto” per la raccolta di libri, prodotti di uso comune e beni primari. Nuovo appello di Morgantini (Cgil): “Abbiamo gettato un seme di attenzione agli emarginati fra gli emarginati”. vai al sito>>

 

IMMIGRAZIONE – Il 17 gennaio la giornata mondiale
Organizzata dalla Cei e dalla Fondazione Migrantes, sarà dedicata ai minori. A ospitare le celebrazioni la regione Campania. Perego (Migrantes): “Intorno ai minori stranieri c’è la necessità di costruire casa, città e chiesa per evitare violenze e sfruttamento”. vai al sito>>

 

 

 

 

 

DROGHE – Umbria, aumenta la dipendenza da cocaina
Oltre 3000 persone nel 2008 si sono rivolte ai servizi pubblici umbri. In crescita donne, professionisti e operai. Fanno uso di cocaina come “sostanza primaria” 265 persone (233 uomini e 32 donne) in carico ai servizi per le tossicodipendenze: nel 2000 erano solo 62. Si arriva alla cocaina dopo 3 o 4 anni di consumo di cannabis o pasticche. Sempre nel 2008 in regione denunciate 712 persone per spaccio e sequestrati 22 chili di sostanza. 
vai al sito>>

 

DISABILITA’ – Classi sovraffollate: lo sdoppiamento non ci sarà

La brutta notizia emersa dall’incontro tra le associazioni della Consulta e i direttori generali del ministero dell’Istruzione: nessun cambiamento per le classi in sovrannumero, dove sono presenti anche alunni disabili. Negative le reazioni. Salvatore Nocera (Fish): “I genitori potrebbero sporgere denuncia ai Vigili del Fuoco. Noi stiamo valutando se ricorrere alla class action”. In Italia sono circa 5.500 le classi sovraffollate con più di due alunni disabili. vai al sito>>

 

 

IMMIGRAZIONE  – Cittadinanza, stop alla Camera

Non ci sono le condizioni politiche per approvare le nuove norme sulla cittadinanza: il testo base, messo a punto da Isabella Bertolini (Pdl), che mantiene il tetto dei 10 anni, torna in commissione. e se ne riparlerà dopo le elezioni regionali “con più calma”. Ne prende atto la maggioranza che, alla ripresa dell’esame nell’aula della Camera, chiede lo stop parlamentare.
Mons. Schettino: “Sì allo ius soli ma a condizioni particolari”. Per il presidente della Fondazione Migrantes fondamentale la conoscenza della lingua e la presenza sul territorio. vai al sito>>

 

 

DISABILITÀ – Sport, Pancalli: “Italia modello seguito in Europa”

Parla il presidente del comitato paralimpico italiano: “Il nostro paese ha colmato molti gap. Ma rimangono ancora tanti problemi, tra cui la carenza di operatori specializzati, poca informazione, sottovalutazione dello sport a scuola”. vai al sito>>

 

 

 

IMMIGRAZIONE – La Milano del futuro? Sarà globalizzata 
Sempre maggiore la presenza di forza lavoro straniera. È quanto emerge da un’indagine dell’ufficio studi della Camera di commercio di Milano. Ma la multiculturalità, secondo le imprese intervistate, nasconde il rischio che Milano diventi ua cittò a due velocità, con isole a caratterizzazione etnica.
vai al sito>>

 

TITOLI
“Vuoi il mio posto? Prendi il mio handicap”: iniziativa del Credito Cooperativo a Lamezia Terme.
– Gli italiani consumano meno elettricità: -6,7% nel 2009.
– I diritti dei bambini arrivano all’università: corso di Unicef.
– Sull’Appennino va in scena la guerra dei parcheggi.
Etc. etc. vai al sito>>

– “Troppo poche le donne elette”: in Emilia Romagna parità ancora lontana.

 

 

 

NL di redattoresocialeultima modifica: 2010-01-12T22:56:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento