Lampedusa, scoppia la rivolta

  

Lampedusa, scoppia la rivolta. Sottosegretario Vitale: “Clandestini a casa entro 48 ore”

 
 
 

Un frame da Sky Tg24

LAMPEDUSA. Degenera la protesta di alcune centinaia di immigrati tunisini e scoppia il caos a Lampedusa. Duri scontri con la polizia ed esplode anche la rabbia degli abitanti dell’isola, che aggrediscono il sindaco (ma anche giornalisti e operatori tv) contestando una linea troppo morbida sugli sbarchi. Decine i feriti, grave un tunisino. “Siamo in guerra, la gente si fa giustizia da sola”, dice il sindaco, che si appella anche a Napolitano. L’opposizione chiede al ministro Maroni di riferire in Parlamento.

Mentre il sottosegretario all’Interno con delega all’immigrazione e asilo, Sonia Viale, assicura che “entro le prossime 48 ore tutti i clandestini presenti a Lampedusa saranno trasferiti per essere poi rimpatriati”, risuonano le parole del sindaco Dino De Rubeis“alle associazioni umanitarie dico: non vi permettete di accusare di razzismo i lampedusani, hanno dato fin troppo”.

 

Fondazione Migrantes, rischio scontro sull’isola

 
 
 
Tutelare i diritti ed evitare le violenze, lo ha chiesto Mons. Perego

È guerra tra isolani e immigrati

 
 
 
Nel mirino anche i giornalisti. Violenti scontri

Lampedusa, brucia il Cie (video e foto)

 
 
 
Ecco uno dei tanti contributi amatoriali (in questo caso diffuso dal Corriere di Sicilia) sull’incendio di ieri pomeriggio che ha distrutto due dei tre padiglioni del centro d’accoglienza di Lampedusa. La procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta. I reati ipotizzati dalla Procura di Agrigento, che ha aperto un’inchiesta, sono incendio e danneggiamento contestati a ignoti. […]

Unhcr: il nostro lavoro in fumo

 
 
 
La portavoce Laura Boldrini esprime l’amarezza dell’alto commissariato

 

 


Lampedusa, scoppia la rivoltaultima modifica: 2011-09-21T22:20:00+02:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento