Lombardia, tangenti targate Lega: i verbali che accusano Davide Boni

Lombardia, tangenti targate Lega: i verbali che accusano Davide Boni


Tangentopoli nella Lega, a inguaiare Boni è un architetto pugliese

 

“Vogliono sfasciarmi il partito, ma andiamo avanti”. Bossi e il caso giudiziario di Boni

da gad lerner 

 

Secondo me Maroni ha commesso un errore

giovedì, 8 marzo 2012

il Bastardo

Secondo me Maroni ha commesso un errore

Avrà fatto i suoi calcoli, da abile navigatore specializzato nella tattica, ma secondo me Roberto Maroni ha compiuto un errore politico assegnando la sua totale copertura a Davide Boni. Probabilmente ha agito così con l’idea di presentarsi come vero difensore della Lega Nord nel suo insieme, confidando che ciò lo favorisca nel raccogliere prossimamente l’intera eredità del movimento. Vuole condividerla anche nella cattiva sorte, onde non passare per avvoltoio. Ma possibile non abbia visione sufficiente per prendere atto del disincanto in cui precipita l’elettorato padano di fronte al sistema di potere organizzato in venticinque anni da Bossi & co? Forse ne trarrà le conseguenze il solo Flavio Tosi, radicatosi nella “sua” Verona, in una logica iper-localistica. Ma il partito del Carroccio federale, esteso su scala nazionale e ben insediato nella romanità, è giunto al capolinea. Maroni per mantenere un ruolo politico da protagonista oggi avrebbe dovuto sfasciare, non conservare, ciò che resta della Lega.

Davide Boni me lo ricordo dritto sull’attenti all’Infedele con la mano sul cuore, lì vicino al fazzoletto verde, durante l’esecuzione del “Va’ pens…

 

 

Lombardia, tangenti targate Lega: i verbali che accusano Davide Boniultima modifica: 2012-03-08T16:38:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento