Forum, articoli sulla costituzione

Niccolo Disperati 12 novembre alle ore 20.12 Rispondi
Nel forum di gruppo ci sono vari articoli della Costituzione, ognuno sia nella versione originale (1948) che nella versione in vigore (2009).

In particolare, vi porto all’attenzione di questo thread sull’art.68 riguardo la immunità parlamentare per chi volesse confrontarsi sul tema.

http://www.facebook.com/topic.php?topic=11526&uid=247943500470


Colgo l’occasione per esprimere solidarietà al PM Augusto Ingroia, attaccato da Minzolini.
Noi cittadini NON vogliamo un Parlamento rifugio di criminali per la immunità ed impunità.
Vista la disinformazione o non-informazione dilagante sulle reti RAI 1 RAI 2 e Mediaset, riporto di seguito i punti tratti dall’articolo di Marco Travaglio, che smonta punto per punto la disinformazione su TG RAI 1 di Minzolini servo di Berlusconi.

Passaparola.

AUGUSTO MENZOGNINI | di Marco Travaglio (da “il Fatto Quotidiano” – 11 novembre 2009)

[…] L’altra sera Menzognini ha accusato il pm Ingroia di aizzare la gente a ribaltare la maggioranza democraticamente eletta. <b>E’ falso</b>: Ingroia non l’ha mai detto.
Poi Menzognini ha sostenuto che l’immunità copre i deputati anche in Germania, Inghilterra, Spagna e Parlamento europeo. <b>Non è vero</b>.
In Inghilterra non c’è alcuna immunità parlamentare, né per le indagini né per gli arresti (l’anno scorso un deputato finì in carcere). In Germania l’immunità, pur prevista, non viene mai esercitata, tant’è che il Parlamento all’inizio di ogni legislatura autorizza preventivamente e automaticamente le eventuali indagini a carico di suoi membri (due anni fa un deputato fu addirittura perquisito nel suo ufficio al Bundestag).
Idem in Spagna, dove mai in trent’anni le Cortes hanno negato un’autorizzazione a procedere (tranne nel caso di un ex giudice divenuto deputato, accusato di aver diffuso per sbaglio la foto del fratello di un indagato al posto di quella dell’indagato). Gli europarlamentari godono delle immunità previste (le rare volte che lo sono) nei rispettivi paesi di provenienza.
Menzognini racconta che i nostri Padri costituenti avevano previsto l’immunità per sottrarre gli eletti dallo strapotere della magistratura. <b>Falso</b> anche questo: prevedevano l’autorizzazione a procedere per evitare che giudici troppo vicini al governo (si veniva dal fascismo) perseguitassero esponenti dell’opposizione per reati politici, tant’è che era consentito negarla solo in caso di evidente persecuzione politica (fumus persecutionis). Nessun Padre costituente poteva immaginare che quello strumento eccezionale sarebbe stato abusato per proteggere esponenti della maggioranza da processi per reati comuni e gravissimi, per giunta commessi al di fuori delle loro funzioni, e addirittura prima di esercitarle.
Mentre l’altroieri Menzognini sproloquiava, il suo Tg1 <b>ometteva</b> la notizia del giorno: la richiesta d’arresto per camorra del sottosegretario Cosentino. Cioè: Menzognini commenta le notizie che censura.
Ieri, finalmente, anche il Tg1 delle 13.30 s’è accorto del caso Cosentino. Titolo: “Polemiche su Cosentino”. Ecco: una richiesta d’arresto diventa una “polemica”. Per <b>nascondere i fatti</b>, si cambiano le parole.
Come domenica, quando il TgPravda ha descritto l’ennesima legge salva-premier per mandare in prescrizione i processi Mills e Mediaset con queste soavi paroline: “La maggioranza è tesa a cercare soluzioni che consentano al governo di lavorare con tranquillità”. Naturalmente Menzognini continuerà a raccontare <b>frottole</b> senza tema di smentita, forte dell’appoggio dei suoi mandanti e del fatto che i milioni di telespettatori del suo tg, nel 70-80 per cento dei casi, non hanno altri strumenti per informarsi.
[…]
Fonte: http://www.senato.it/notizie/RassUffStampa/091111/o44b5.tif

ciao

Forum, articoli sulla costituzioneultima modifica: 2009-11-12T23:59:00+01:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento